Seleziona una pagina

Anche quest’anno sarà attivo il Bando ISI che finanzia gli investimenti volti ad aumentare la sicurezza sul lavoro.

L’ INAIL, con il Bando ISI 2015,  metterà a disposizione, a livello Nazionale, 276.269.986,00 euro per finanziamenti a fondo perduto per la realizzazione di progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, come ad esempio l’acquisto di nuovi macchinari e/o mezzi a norma CE. I destinatari degli incentivi sono le imprese (anche individuali) iscritte alle rispettive Camere di Commercio, ivi comprese imprese industriali, artigianato e agricole.

I finanziamenti verranno assegnati secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande, sino ad esaurimento dei fondi stanziati Regione per Regione. Qui  sono visibili tutti i bandi suddivisi a livello regionale, in cui sono indicati tutti gli importi stanziati.

Il contributo, pari al 65% dell’investimento, per un massimo di 130.000 euro, verrà erogato dopo la verifica tecnico-amministrativa e la realizzazione del progetto. Per investimenti particolarmente importanti sarà possibile chiedere un’anticipazione sul contributo a fondo perduto prima di iniziare l’investimento.

I soggetti interessati potranno inserire le domande di partecipazione dal 1 marzo 2015 e fino alle ore 18.00 del 5 maggio 2015.


Come per i precedenti Bandi ISI, presso lo Studio Agronomico Acinapura sarà possibile predisporre e progettare la domanda di aiuto al fine di ottenere un prezioso incentivo sulla sicurezza.

In relazione al coefficiente di difficoltà della progettazione della domanda e dello stesso click day,  Il Dr. Nicola Acinapura vanta una percentuale di successo di tutto rispetto.

Il beneficiario sarà seguito passo dopo passo in tutte le fasi del progetto con competenza e professionalità.

 

Per maggiori informazioni sul Bando ISI 2015 Basilicata, clicca qui.

Per maggiori informazioni sul Bando ISI 2015 Puglia, invece, accedi al seguente link.